I Vini d’Italia 2016 – Le Guide de l’Espresso

Notizie Comments (0)

Una stella rossa
(azienda di livello elevato)

Nonostante l’eclettismo produttivo gli permetta di esprimersi positivamente anche con altre tipologie, Giorgio Cecchetto è giustamente conosciuto come uno dei massimi interpreti del Raboso, un rosso del Piave tradizionalmente ostico e scontroso che questo talentuoso vignaiolo è riuscito a tradurre in un vino più moderno e comunicativo senza sacrificarne il carattere deciso. Assente il Malanotte Gelsaia, l’etichetta più importante della casa, ne fa adeguatamente le veci forse la migliore versione “base” fin qui prodotta.

PIAVE RABOSO 2011
17/20

Raboso dell’anno

piccoli frutti rossi e toni di sottobosco; palato di bel carattere, dai toni piccanti e dall’acidità rinfrescante, con tannino fitto che insaporisce e buona persistenza finale

BRUT ROSA BRUNA CUVÈE 21 2011
16/20

fiori secchi, rosa canina e agrume rosso; carbonica un po’ generosa, centro bocca di buona caratterizzazione, non complesso ma molto piacevole

MANZONI BIANCO 2014
16/20

SANTE ROSSO 2012
16/20

Print Friendly, PDF & Email
Pin It

» Notizie » I Vini d’Italia 2016 –...
On 22 Ottobre 2015
By

Comments are closed.

« »