Per visualizzare correttamente il sito Cecchetto è necessario l'aggiornamento dell'Adobe Flash Player®.
Clicca qui per scaricare l'aggiornamento.

home | chi siamo | storia | territorio | ricerca | cantine | confraternita del raboso
dove siamo | comunicazioni raboso piave | gelsaia | passito di Raboso | altri vini
iscriviti | contatti | english














INNO AL RABOSO PIAVE

Tenore: Renato Zuin

Il tuo profumo m'inebria il cuore
Il tuo colore è dolce visione
Quando ti assaggio o Raboso del Piave
Io sento un'ebbrezza, che forte mi assale

Rit. Puro, genuino, cristallino sei tu
E volgi al ricordo di un tempo che fu.
O rosso regale, di rubino imperiale
Che tutti noi amiam.

O Terra mia, o fiume dolce amaro
ci avete donato Raboso del Piave
Profumo di storia, nostrana tradizione
Orgoglio e passione, mi sento un leone.

Rit. Puro, genuino…

"O Raboso del Piave".

Musica: Claudio Serena
Testo: R. Zuin - C. Serena


La Confraternita del Raboso Piave, di cui Giorgio Cecchetto è uno dei soci fondatori, è nata il 27 dicembre 1996 e ha sede nel comune di Vazzola (TV), che è anche Città del Vino.
Quest'importante realtà si propone, innanzi tutto, di promuovere la conoscenza, la valorizzazione e la diffusione del vino Raboso Piave, quindi di conservare, sviluppare ed esaltare le migliori tradizioni legate a questo nobile vino e di favorire tutte le iniziative tese all'elevazione culturale dei Confratelli, promovendone l'educazione enogastronomica. La Confraternita, sostenuta dalla Provincia di Treviso e dalle altre Istituzioni del territorio, è impegnata a sviluppare gli studi finalizzati alla conoscenza e valorizzazione del vitigno Raboso Piave e del vino ottenuto con le sue uve.

LA BOTTIGLIA DELLA CONFRATERNITA: selezione 2007
Si è svolta sabato 14 aprile 2007, presso la Sala Degustazioni della Scuola Enologica "Cerletti" di Conegliano, la nona selezione annuale del "Raboso della Confraternita". Ossia la selezione mediante la quale una commissione composta da produttori, sommeliers e giornalisti enogastronomici sceglie, fin dal 1998, il vino che per un anno rappresenterà il Raboso della Confraternita. Bottiglia che simboleggia appunto la "Confraternita" che da una decina di anni lavora infaticabilmente alla rivalutazione e alla promozione dell'unico vitigno autoctono a bacca rossa della Marca Trevigiana.
La selezione 2007 ha eletto "Raboso della Confraternita" quello prodotto dall'azienda di Giorgio Cecchetto (di Tezze di Piave) della vendemmia 2003. (approfondimento nelle news /Hanno scritto di noi -16 aprile 2007)